Mercoledì 09 Marzo 2011 16:49

Boom di psicofarmaci nel dopoterremoto

Scritto da  laquilaemotion
Valuta questo articolo
(3 voti)
Boom di psicofarmaci nel dopoterremoto Boom di psicofarmaci nel dopoterremoto

 

 

Le catastrofi naturali provocano, tra i sopravvissuti, un aumento dei disturbi mentali e medici. Per questo, dopo i disastri, si osserva un incremento delle prescrizioni di farmaci psicotropi. Uno studio, condotto da un’equipe di specialisti dell’università dell’Aquila, dell’Unità operativa di farmacia e dell’Asl del capoluogo, pubblicato sul "Journal of Traumatic Stress", ha esaminato, sulla base di dati amministrativi, la farmacoepidemiologia di antidepressivi e le prescrizioni di farmaci antipsicotici dopo il terremoto dell’Aquila. Il confronto tra i dati riscontrati nei sei mesi successivi al sisma e quelli relativi allo stesso periodo dell’anno precedente ha mostrato un aumento del 37% di nuove prescrizioni di antidepressivi e del 129% di antipsicotici. Un aumento risultato particolarmente rilevante soprattutto tra gli anziani e le donne.

In allegato l’articolo del "Journal of Traumatic Stress".